Venite a conoscere i benefici dell’aronia melanocarpa, che stiamo lanciando in collaborazione con la Rohan, azienda livornese che da trent’anni produce alimenti biologici, integratori e prodotti cosmetici naturali di altissima qualità.
La pianta ha una bella fioritura nella tarda primavera e un gradevole colore rosso acceso durante l’autunno ma è grazie ai suoi frutti che ha recentemente attirato l’attenzione della comunità scientifica internazionale.

aronia-fiore-biobottega-livorno

La pianta

Questa pianta è un arbusto selvaggio e cespuglioso della famiglia delle rosacee, che può ricordare il mirtillo, per i suoi frutti viola della dimensione di un pisello.
Venne introdotta nell’agricoltura europea agli inizi del ‘900 dal biologo sovietico Ivan Mičurin che scoprì la pianta nel Nordamerica e decise di importarla in Russia, dove coltivò nuove varietà come l’Aronia melanocarpa dalle quale si produce l’Aronia Original.
Recentemente è stata riscoperta dalla comunità scientifica, che è rimasta sbalordita per l’eccezionale valore nutritivo contenuto nei suoi piccoli frutti.

Proprietà dei frutti

In genere vengono coltivate l’Aronia nera (melanocarpa) e l’Aronia rossa; i frutti si raccolgono da fine agosto a ottobre. Queste bacche hanno una grandezza che difficilmente raggiunge il cm ed ha una buccia leggermente pigmentata.
Le bacche di Aronia nera sono quelle che rendono la pianta così simile al mirtillo, però il gusto è decisamente diverso.
Quelle di colore nero, spesso ricoperte di una patina di cera, hanno un gusto amaro mentre quelle rosse sono più dolci rispetto alle nere e vengono usate per confezionare marmellate e succhi.
benefici-aronia-biobottega-livornoCome si diceva un tempo ai bambini, cioè che i medicinali amari sono quelli più validi, così sono le bacche nere e dal sapore più forte quelle con i maggiori benefici.

Le bacche sono un toccasana per il nostro benessere: sono ricchissime di antociani e polifenoli che hanno un potere contenitivo nella formazione dei radicali liberi.
In 100 grammi di frutti di aronia freschi si trovano ben 1480 mg di antociani mentre la concentrazione di proantocianidine è di 664 mg (sempre in 100 grammi). Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il consumo di frutti di Aronia su base regolare offre benefici per la salute e prevenzione contro numerose patologie quali: cancro, invecchiamento, malattie neurologiche, infiammazioni, diabete, infezioni batteriche.
Infatti le bacche contengono anche vitamina K, che contribuisce a rinforzare l’apparato scheletrico; ricche di acido chinico, sono efficaci più del mirtillo per il trattamento delle infezioni del tratto urinario.
Infine sono un valido lassativo naturale, in quanto molto ricche di fibre.

Uno scudo naturale contro l’inquinamento da elettrosmog

Studi internazionali mostrano il pericolo per la salute di prolungate esposizioni alle onde elettromagnetiche di apparecchi quali ripetutori, cellulari, reti wi-fi.
L‘Aronia è uno scudo naturale contro l’inquinamento da elettrosmog e protegge efficacemente le cellule dal processo ossidativo.
Pensate che negli anni ’50 i sovietici la utilizzarono per migliorare la decontaminazione dei soldati intossicati da metalli pesanti e così anche in seguito, con la tragedia di Chernobyl del 1986, il succo di aronia fu impiegato dalla popolazione locale.

Per maggiori dettagli vi rimandiamo al sito ufficiale della Rohan dedicato alla Aronia.

Invece potete venire nel nostro supermercato per fare il test elettrosmog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *