Bere succo di aloe vera porta molti benefici all’organismo, grazie alle molte proprietà di questa pianta (lassativa, antitumorale…), che adesso andremo a conoscere meglio.

L’aloe vera è una pianta succulenta (volgarmente “pianta grassa”) perenne che predilige i climi caldi e secchi. Appartinene al genere delle aloeaceae ed è originaria dell’Africa; è diffusa anche in Madagascar, Arabia e in altre regioni desertiche del globo; piccole coltivazioni stanno iniziando a svilupparsi anche in Italia meridionale.

Curiosità sull’aloe vera

Sapevi che per gli egizi l’aloe aiutava i faraoni defunti a trovare il cammino verso la terra dei morti?
Addirittura la famosa regina Cleopatra riteneva l’utilizzo dell’Aloe, associato ai famosi bagni di latte, prodigioso per la sua bellezza.
Secondo il Kamasutra l’aloe avrebbe proprietà afrodisiache.
Infine Cristoforo Colombo la battezzò “il medico in vaso” e ne portava sempre con sè durante i lunghi viaggi in mare.

aloe-vera-piantagione

Dunque le proprietà terapeutiche dell’aloe vera sono note fin dall’antichità.
Wikipedia ci informa che i sumeri ne parlavano già 2000 anni avanti Cristo e definivano le sue foglie simili a “foderi di coltelli”.
La prima analisi dettagliata della pianta risale al 1500 a.C. ed è opera degli egizi. Apprendiamo dal papiro di Ebers che questo popolo affascinante considerava l’aloe benfica non solo per il corpo ma anche per lo spirito, utilizzandola sia per l’effetto cicatrizzante e lassativo che durante i riti di imbalsamazione.
I Maya usavano l’aloe come idratante per la pelle ma anche per lo svezzamento dei bambini; le donne strofinavano le foglie di Aloe sul seno prima di allattare i figli, il sapore amaro dell’aloe rendeva il capezzolo poco appetibile, così lo svezzamento era molto precoce.
I medici dell’antica Grecia identificano l’aloe soprattutto come purgante.
Si deve ad uno di loro, Pedanius Dioscorides, una delle analisi più complete sui benefici della pianta, nominata nel suo trattato di medicina e botanica De materia medica.

A cosa serve l’aloe

Questa pianta è un toccasana naturale ed ha molti usi. La sua caratteristica principale è di avere foglie carnose che racchiudono al loro interno un gel dalle straordinarie proprietà.
Tale succo, infatti, contiene circa 200 composti attivi e oltre 75 nutrienti tra cui:

  • 20 minerali, inclusi calcio, cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco
  • 18 amminoacidi sui 20 necessari all’uomo
  • 12 vitamine, incluse A, C, D, E e il gruppo B
  • enzimi, necessari a tutti i processi vitali
  • saccaridi
  • saponine
  • steroli vegetali

Ecco perchè la definizione che è stata data nel corso dei secoli a questa pianta trasuda quasi “venerazione”. I monaci nel medioevo la chiamano “pianta miracolosa“, per i templari è “elisir di Gerusalemme“, “guaritrice silenziosa” presso gli Indù, “rimedio armonioso” in Cina, “elisir della longevità” secondo i russi.

10 benefici (e non solo) dell’aloe vera

L’Aloe Vera tonifica e aumenta le funzioni protettive dell’organismo. É efficace per trattare ulcere, dissenterie ed altre infiammazioni dell’intestino, come come è utile per combattere la stitichezza e le emorroidi.

10-benefici-aloe-vera-biobottega-livorno

Un uso corretto e razionale del succo di Aloe Vera offre molteplici benefici, eccone alcuni elencati qui sotto:

  • disintossica e depura l’organismo grazie alle proprietà lassative; stimola la flora batterica e l’eliminazione dei rifiuti, migliorando al contempo l’assorbimento delle sostanze nutritive
  • coagulante e cicatrizzante
  • antibiotico naturale
  • potente antibatterico e antinfiammatorio grazie all’acemannano, uno zucchero dalle proprietà antivirali. Per questo può essere utilizzata all’interno di una corretta igiene dentale: pulisce i canali e contrasta la placca. Inoltre la sua azione coagulante è efficace anche sull’afte, e sulle ferite interne al cavo orale
  • antitumorale – l’Aloe è efficace nel prevenire differenti tipi di cancro (colon, prostata, seno, polmonni, ovaie e cervello) ed è  un valido supporto a radioterapia e chemioterapia, in quanto ne limita gli effetti negativi come perdita di capelli, nausea, bruciature
  • proprietà anti-invecchiamento perchè stimola il metabolismo e la crescita cellulare
  • idrata i tessuti
  • antipiretico naturale
  • anestetico che attutisce ogni dolore; esercita un’azione antidolorifica e analgesica offrendo un sollievo immediato alle punture di zanzare ed altri insetti, di meduse e perfino di ortica. Valida anche per le scottature sia quelle dovute a sostanze bollenti che al troppo sole
  • equilibratore intestinale sia in caso di dissenteria che di stitichezza
  • alimento altamente nutritivo
  • stimola la produzione di endorfine
  • effetto ipoglicemico che contribuisce alla risoluzione di svariate complicanze del diabete
  • stimola il metabolismo e la crescita cellulare
  • cura della pelle – l’aloe vera ha un ‘azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente, infatti è abbondantemente utilizzata dall’industria della bellezza in saponi, creme e bagnoschiuma
  • cura dei capelli – L’aloe è un valido balsamo che rende i capelli lucidi, protegge il cuoio capelluto, aiuta a prevenire forfora e calvizie

Ma il Succo di Aloe vera fa dimagrire?

L’aloe vera e quindi il succo che se ne ricava può essere un aiuto per dimagrire, se utilizzato all’interno di una dieta corretta e accompagnata da attività fisica regolare.

veraloe-succo-e-polpa-aloe-vera-biobottega-livorno
L’azione specifica è quella di rallentare lo svuotamento gastrico, dando all’apparato digerente il tempo necessario per assimilare al meglio i contenuti proteici ed energetici dei cibi.

Il collagene, contenuto naturalmente nell’aloe vera, è una proteina che il nostro organismo digerisce difficilmente e, per farlo, attingere alle riserve di energia contenute nei grassi e zuccheri accumulati. Inoltre questa “digestione lenta” allunga nel tempo la sensazione di sazietà.

Il succo di aloe può fare anche da integratore alimentare perchè contiene moltissime delle sostanze nutritive essenziali per un corretto mantenimento del corpo. Inoltre unisce l’effetto lassativo a quello di aumento del metabilismo.
Il nutrizionista Matt Traverso la definisce “superfood” nel suo libro Superfoods: Il cibo è la medicina del futuro (Età dell’Acquario Edizioni).
Il succo può essere mescolato con acqua o succo di frutta per rendere più gradevole l’assunzione.

Succo di aloe vera fatto in casa: ci sono controindicazioni

Sconsigliamo assolutamente ai nostri clienti di prepararsi in casa il succo di aloe.
Non pensare che, essendo “solamente” una pianta, l’aloe possa essere usata tranquillamente senza precauzioni.
Il gel deve essere appositamente trattato, prima di essere consumato.

Nella foglia è presente in quantità elevata l’aloina, un lassativo molto potente che risulta nocivo per l’organismo e che va eliminato. Come se non bastasse, una volta tagliata la foglia inizia il processo di ossidazione che, se non viene tenuto sotto controllo, sottrae al gel molte delle sue proprietà benefiche.
Quindi è molto più sicuro acquistare il prodotto già pronto da aziende competenti e accreditate.
É una buona prassi parlare non solo con l’erborista di fiducia ma anche con il proprio medico, che va assolutamente consultato prima di assumere l’aloe per via orale in ognuno di questi casi: mestruazioni, malattia di Crohn, assunzione di antiaritmici, allattamento, età pediatrica, colite ulcerosa, appendicite.

E tu cosa ne pensi, hai già sperimentato i benefici dell’aloe vera?

Per approfondire clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *